NEWS

Il parquet verniciato o oliato?

I pavimenti in legno possono essere finiti con due tipi di prodotti: le vernici e gli oli.

LE VERNICI
Le vernici creano un film protettivo sul legno, non necessitano di particolare manutenzione ed offrono resistenza ai graffi e alle macchie. Hanno però una durata limitata nel tempo dovuta all’usura, che dipende da più fattori, come il traffico a cui è sottoposto il pavimento in legno, il tipo di prodotto utilizzato per la manutenzione e la pulizia, oltre che naturalmente dalla qualità stessa della finitura e dalla modalità di applicazione ed essiccazione. Le vernici sono prodotti poco elastici e quindi,  in caso di movimenti del pavimento, possono crearsi crepe o fessurazioni.
Le vernici per il parquet si distinguono in poliuretaniche ed ad acqua. Le seconde sono attualmente le più usate. Hanno infatti raggiunto ottimi livelli di resistenza e, a differenza delle poliuretaniche, lasciano il legno più naturale e sono meno inquinanti per chi le applica e per l’ambiente e anche per questo sono le più consigliate.

GLI OLI
L’olio è una finitura che penetra nel poro del legno. In questo modo lascia il pavimento molto naturale sia visivamente che al tatto. Necessita però di una manutenzione maggiore rispetto alla vernice, ma ha una durata illimitata nel tempo grazie ad una elevata facilità di ripristino. Proprio questa caratteristica consente il rinnovo anche parziale di zone graffiate o macchiate. Penetrando nel poro del legno, gli oli non si fessurano né si crepano, seguendo così i movimenti del pavimento.
Gli oli per il parquet possono essere semplici o a base di cera. Gli oli cerosi, evoluzione degli oli tradizionali, uniscono il plus degli oli naturali ad una elevata resistenza ai liquidi e all’usura, mantenendo l’aspetto estetico di un pavimento ad olio.
Nel nostro Paese le statistiche ci dicono che la percentuale di pavimenti trattati a vernice è molto più elevata rispetto a quella dei pavimenti trattati ad olio ma grazie al diffondersi dell’olio cera e ai vantaggi che esso dà si sta lentamente notando un cambiamento di rotta. Nei Paesi del Nord Europa, dove la cultura del pavimento in legno è molto più radicata rispetto all’Italia, le percentuali sono invertite tanto che in questa zona sono concentrati i maggiori produttori di oli cerosi.
Certamente nei prossimi anni noteremo una maggiore diffusione della finitura ad olio anche in Italia, grazie anche alle svariate possibilità di tinte e di cromie che può dare al legno.
Senza dubbio,  gli oli cerosi possono rappresentare oggi la soluzione migliore per al finitura del vostro parquet aumentandone di gran lunga anche la durata.

Ultime news

Condividi

Menu